giovedì 20 ottobre 2011

Pubblicato da DanyRod in



Ieri sera ho fatto tutto il possibile per uscire dal lavoro senza un minuto di ritardo, per arrivare a casa da Libby il prima possibile.
La sera era fredda e piovosa, c'era anche un po' di nebbia. Arrivato ad un incrocio in cui si dovrebbe girare a destra, per poi andare a fare una rotatoria che è a duecento metri, per poi tornare indietro e prendere la stessa strada di prima, uno di quegli incroci stupidi e innecessari insomma, ho guardato bene in tutti i sensi e non essendoci anima viva in giro oltre a me, per ovviare quel disturbo sono andato dritto.
Arrivato poi ad uno stop, ho lasciato passare un furgone rosso, e poi ho girato, mettendomi dietro di esso. Circolando dietro quell'automezzo, ho notato sul fianco della strada che una lumaca ci aveva sorpassato, e poi anche una tartaruga, ma io non potevo farlo, perché pioveva, era buio, e c'era un po' di nebbia.
Ad un certo punto mi sono detto, se si continua a questa velocità di sicuro troverò le sbarre del passaggio a livello giù, e mi toccherà aspettare.
Sapete cosa dice la legge di Murphy? Dice che non devi pensare mai a certe ipotetiche disgrazie quando sei di ritorno a casa, dopo una lunga giornata di lavoro, in una sera piovosa, fredda e con un po' di nebbia.
Ad un certo punto ho notato che il furgone davanti cominciava a rallentare (ma non era già quasi fermo? booh), e le bestemmie cominciavano a rimbombare nella mia mente. Arrivato al passaggio a livello, c'erano effettivamente le sbarre giù.
Ho guardato l'ora, 22:12, e mi sono reso conto che dovevo aspettare un po', quindi ho spento la macchina e mi sono chiuso dentro a chiave... Sapete, era una sera buia, piovosa, e con un po' di nebbia, e in quella situazione magari poteva capitarmi uno dei personaggi del depliant del mio post precedente, non bisogna fidarsi di certa gente... Quindi ho aspettato.
Ho aspettato.
Ho aspettato.
Ho aspettato.
22:18
Ho aspettato.
Ho aspettato. Tanto prima o poi doveva passare.
22:22
Ho chiamato Libby, e le ho raccontato della mia situazione. Pensavo di fare retromarcia provare a fare un'altra strada, ma tutte quelle più vicine che portano al mio paese hanno il passaggio a livello. Poi ho aspettato ancora. Prima o poi deveva passare.
Ho aspettato.
22:25
Ho aspettato. Tanto prima o poi passerà?
Ho aspettato.
22:28
Ho aspettato.
(Bestemmie a livello mille)
Ho aspettato. Ma passa o no??!!
22:31. Ho visto che il furgone davanti avanzava per poi fare retromarcia. Ho aspettato un altro po, poi ho visto che anche le macchine dietro di me un po alla volta cominciavano a girare.
22:33. Ho deciso di girare anch'io. Maledetto treno, che fine hai fatto??!!
Per tornare a casa evitando tutte le altre strade con il passaggio a livello ho dovuto fare un giro molto ampio che mi faceva passare per il centro di un altro paese vicino.
22:49. Finalmente sono arrivato a casa. (In teoria sarei dovuto arrivare alle 22:15)
Ero nervoso (sarà stato magari tutto quel tempo chiuso nella mia macchina, in questa sera buia, piovosa, fredda, e con un po' di nebbia?) e per di più poi ho discusso con Libby per una sciocchezza. Ma dopo abbiamo fatto pace, anche se era già l'una di notte circa...

1 commento:

  1. Veramente siamo andati ben oltre l'una.... infatti io ho un sonno cane adesso! Comunque amore, tanto per... stasera, fai già il giro per carità!!!!

    RispondiElimina