mercoledì 17 aprile 2013

Pubblicato da DanyRod in



Vai con lo zoppo e imparerai a zoppicare, dice un proverbio, e in effetti è così...
Quando ho aperto questo spazio avevo l'intenzione di scrivere cose belle, cose divertenti, cose utili, oppure cose non sagge ma quanto meno interessanti. Ma la vita non è tutta fiori e profumi, purtroppo può diventare anche tutta erbacce e scoregge. Sì, erbacce! di quelle brutte e piene di spine, che quando cerchi di tagliarle ti tocca andare al pronto soccorso perché rischi l'amputazione delle mani solo per averle toccate, e con i guanti rinforzati. Sì, scoregge! di quelle che ti fanno venire gli svarioni non appena ne senti il rumore, senza neanche prima averle annusate, e come ha detto mia suocera l'altro ieri: le scoregge sono il preludio alla merda. Sì, merda! quella che per quanta carta igienica tu possa usare non riesci a pulire fino in fondo, e nonostante il rotolo stia già per finire vedi che la carta è sempre marrone, marrone e ancora marrone.
Mia cara moglie mi raccontava che il suo blog era nato come un blog di lamenti, ed era divenuta così famosa, che se ci fosse stato un Concilio Ecumenico per ridefinire il canone della Bibbia probabilmente i suoi scritti avrebbero preso il posto del libro delle "Lamentazioni di Geremia". Magari sarebbero stati inseriti prima dell'Apocalisse. Lei mi diceva che scrivere i suoi lamenti la faceva stare bene, ma ciò che per lei è una specie di sfogo, per me invece è sempre stato una specie di violazione della privacy. Mi fa piacere che gli altri vedano che sto male e che mi coccolino, ma non voglio che sappiano il motivo. Ho sempre detestato dire ciò che mi fa arrabbiare, ciò che mi fa stare male, ciò che non mi permette di andare avanti, figuratevi se dovessi scriverlo ogni giorno. Mi sono sempre tenuto tutto dentro. Ora però mi sono detto: Perché non comincio anch'io a lamentarmi? Magari sto meglio, oppure è la volta buona che mi rinchiudono in un ospedale psichiatrico...
Dovrei scrivere però una premessa, in cui faccio pubblicità alle case produttrici di lamette, pistole e corde, così chi mi leggerà potrà decidere il modo meno costoso oppure di maggior classe per poter trapassare in fretta, perché le mie lamentazioni fanno soltanto venire voglia di tagliarsi le vene, di spararsi un colpo in testa e d'impiccarsi, e non necessariamente in quest'ordine, perché sono molto sicuro che chi si taglia le vene dopo aver letto una mia lamentazione prega Iddio di poter risorgere al terzo giorno, così da poter avere la possibilità di spararsi in fronte o d'impiccarsi, perché morire una sola volta non è sufficiente per smaltire la pesantezza delle mie sparate. Avevo detto a mia moglie, dopo aver letto una delle sue lamentazioni, che quando un gatto nero la vede per strada è lui che si tocca le palle, ma nel suo caso almeno il gatto rimane vivo. Invece quando un gatto nero vede me, non resiste alla voglia impellente di gettarsi sotto le ruote di un camion, che se non passa proprio lì di fronte, preso dalla disperazione per la mia visione lo cerca fino a che non riesce a mettere fine ai suoi giorni. Ma io non sono cattivo, non voglio fare una strage di gatti, e visto il luogo dove vivo, se cominciassero a scomparire verrebbe riesumata la voce che qui a Vicenza i gatti vengono mangiati, e con la crisi che c'è chi crederebbe il contrario? E' per questo motivo che da un po' di tempo me ne sto chiuso dentro casa, come i lebbrosi di una volta, ed è così che mi sento, come un lebbroso, uno sfigato, un essere invisibile.
Le mie lamentazioni? meglio che me le tengo per me, i tempi non sono ancora maturi. Non vorrei essere accusato di istigazione all'auto-annichilimento. Mi mancherebbe solo quello...

lunedì 14 gennaio 2013

Pubblicato da DanyRod in



Ciao a tutti :-D

giovedì 13 dicembre 2012

Pubblicato da DanyRod in



Silvio è la coerenza fatta persona: prima fa cadere il governo Monti, e poi cerca di convincerlo perché si candidi a premier, dicendo che se lo fa lui si farà da parte e lo appoggerà. C'è qualcosa che non mi torna: o ha invertito l'ordine delle cose che intendeva fare oppure sono i primi segni di demenza senile...

giovedì 22 novembre 2012

Pubblicato da DanyRod in



Mia nonna mi diceva sempre che non bisogna parlare dei serpenti perché di sicuro ne compare uno poco dopo, e io ho commesso quel gravissimo errore, ho nominato colei-che-non-deve-essere-nominata, e come per magia è ricomparsa, e come a un vecchio amico che torna dalla guerra, tutti quanti sono andati a dirle quanto lei sia loro mancata, dopo averne parlato peste e corna dietro e davanti, comportamento alquanto maturo...
Dicono sia cambiata, che abbia imparato dai suoi sbagli, che sembra una persona diversa, e da quando ha capito come gira il mondo sia più matura, più cresciuta, e promettono che finché si comporta in modo educato ci si comporterà con lei allo stesso modo. Ma sapete cosa vi dico, le piccole pesti quando crescono diventano solo grandi pesti, ed è un peccato che io non ho il numero di telefono di qualcuno così da poterlo chiamare per fargli le mie condoglianze tre giorni prima di Natale...

mercoledì 14 novembre 2012

Pubblicato da DanyRod in



Mi rendo conto di essere un cliente rompicoglioni ma quando ci vuole ci vuole.
Quelli di Fastweb l'anno scorso mi avevano imbrogliato con la promozione dell'adsl ad alta velocità, dicendomi che era presente nella mia zona quando invece non era così, fatto sta che a contratto firmato non potevo fare altro che tenermelo in attesa che un altro operatore venisse fuori con un'offerta migliore. Quando poi è finita la finta promozione li ho minacciati che avrei cambiato operatore se non mi facevano pagare meno per un servizio mediocre, identico a quello che avevo prima ma che pagavo molto meno, e alla fine mi hanno prolungato il prezzo promozionale per altri due anni.
Immagino sappiate che Fastweb è famoso per avere i router chiusi che permettono di collegare solo tre dispositivi a internet contemporaneamente, o almeno una volta era così. Non mi sembra che gli altri operatori abbiano lo stesso blocco, che ormai è anacronistico secondo me, perché una volta in casa c'era un unico computer che aveva bisogno del collegamento a internet, ma adesso con tutti gli apparecchi tipo computer, tablet, telefonini e tv che si collegano a internet quei tre "posti liberi" non bastano più.
La discussione è nata qualche settimana fa quando approfittando di una promozione ho comprato una AppleTV, e con questo mi sono ritrovato ad avere cinque dispositivi che hanno bisogno del collegamento a internet in casa, che sono il mio iMac, il MacBook di Libby, il lettore BlueRay con l'Internet TV, il cellulare e appunto la AppleTV. Quando li ho collegati tutti e settato la rete, mi sono accorto che la AppleTV non funzionava correttamente, in quanto perdeva i segnali dei computer e quindi si bloccava ogni tre per due. Dopo aver controllato, provato e fatto tutto quello che sapevo e potevo fare in quanto mini guru di prodotti Apple, ho dovuto chiamare l'assistenza della mela, che mi ha confermato che il problema era il router di Fastweb che essendo chiuso non permette alla AppleTV di "dialogare" correttamente con i computer, invitandomi a rivolgermi all'assistenza di Fastweb, e nell'ipotetico caso che loro non potessero (o non volessero) risolvere il problema a rendere la AppleTV entro il periodo di recesso. Prima di chiamare l'assistenza di Fastweb, ho cercato su internet informazioni riguardanti il problema, e sono venuto a conoscenza che in molti forum si parla del fatto che negli ultimi mesi Fastweb consegna ai nuovi utenti i modem "aperti" con la possibilità di collegare fino a 128 dispositivi contemporaneamente, oltre a un completo controllo delle porte di comunicazione degli stessi, necessario ad esempio per il collegamento in rete della Xbox.
Ho chiamato allora l'assistenza Fastweb, e dopo aver spiegato tutto all'operatrice, mi conferma che la soluzione è quella di fare aggiornare il software del router per renderlo "aperto", e che la richiesta devo farla tramite fax con solo due righe, e che ci vorrà al massimo una settimana per la pratica che sarebbe stata realizzata in automatico. Quindi ho inviato la richiesta.
Dopo una settimana senza cambiamenti, chiamo nuovamente l'assistenza, e l'operatrice che mi risponde mi dice che non sa se quell'operazione possa effettivamente essere fatta, che lei può soltanto inviare un sollecito e che devo attendere almeno un'altra settimana. Intanto però la AppleTV non la posso più rendere...
Dopo qualche giorno chiamo per la terza volta a chiedere notizie, mi risponde un operatore insulso che secondo me non sa nemmeno di essere al mondo. Dopo avergli spiegato di nuovo tutto il problema e di avergli chiesto notizie sulla mia richiesta, mi risponde che non esiste alcuna richiesta fatta da me, e che quanto ho chiesto, cioè l'aggiornamento del software del router, è impossibile da fare e che per quello non è stato fatto, e poi mi chiede da dove ho tirato fuori un'idea del genere. Gli ho parlato della mia telefonata della prima volta, e che era stata l'operatrice che mi aveva dato quella soluzione. Mi risponde che una soluzione del genere è impossibile che mi sia stata data da una persona del servizio clienti Fastweb, che una richiesta del genere non può essere evasa, che magari quell'operatrice non era abbastanza preparata e mi ha detto delle cose non vere (alla faccia della professionalità!). Gli ho detto che avevo letto le stesse cose su diversi forum, e mi ha risposto che "purtroppo su internet non si trova mai tutta la verità". A questo punto punto non ci ho più visto e sono diventato un orco, gli ho detto di tutto e di più, riguardo al servizio mediocre, riguardo al costo elevato, e alle limitazioni senza senso che gli altri operatori non hanno, e che se non mi avesse risolto il problema avrei disdetto il servizio e cambiato operatore di telefonia. Mi ha risposto che avrebbe inviato un email ai superiori con tutte le mie lamentele, ma che per quello lui avrebbe rischiato il posto di lavoro. Gli ho risposto che a me interessava che mi risolvesse il problema quanto prima o avrei cambiato operatore e gli ho messo giù il telefono.
L'altro ieri mi chiama il commerciale di Fastweb per offrirmi di cambiare il mio router con "il nuovo modem aperto che permette di collegare fino a 128 dispositivi bla bla bla..." come fosse una nuova promozione, il tutto completamente gratuito. Fatalità poi controllando i miei dati mi dice che non serve la sostituzione ma che il mio attuale modem può essere semplicemente aggiornato in automatico. L'aggiornamento è stato fatto ieri, e oggi ho lo stesso modem di tre giorni fa, ma aperto con le porte di comunicazione completamente configurabili, e con la AppleTV e la rete di casa che funzionano perfettamente.
Morale della favola? Non fatevi ingannare, ho bluffato tutto il tempo e non avrei cambiato operatore, perché con le promozioni e i prezzi che ci sono ora mi conviene continuare con Fastweb almeno fino alla fine dei due anni di prezzo bloccato, e poi nel frattempo avevo trovato una soluzione alternativa per collegare la AppleTV ai computer, usando il vecchio modem del mio operatore precedente per creare una rete alternativa, ma che purtroppo non si collegava a internet, ma guardiamo in faccia la realtà: quando mai avrei noleggiato o comprato un film dall'Itunes Store direttamente dall'AppleTV con le alternative molto meno costose che ci sono? :-D

giovedì 8 novembre 2012

Pubblicato da DanyRod in



E' parecchio tempo che non scrivo, ma dovete sapere che, come dice sempre mio zio, tutto ha un perché. Infatti mesi fa avevo fatto una specie di "voto di castità del blogger", avevo promesso che non avrei più scritto niente fino a quando Obama non sarebbe stato rieletto alla Casa Bianca, e come ieri è arrivata finalmente la notizia che ciò è accaduto, posso finalmente tirar fuori le mani dalle tasche, appoggiarle sulla tastiera e scrivere queste meravigliose parole che solo pochi di voi avranno il piacere di leggere.
Dopo tanti mesi passati nell'angoscia che un certo Romney riuscisse a strappare il biglietto al nostro caro presidente mondiale, adesso finalmente sono più sereno: colui che ci ha guidato per quattro anni al son di "Yes, we can", lo farà per altri quattro anni, e da come lo dicevano in tutti i telegiornali, di questo fatto noi provincia dell'impero ne abbiamo tratto grande guadagno. Infatti spero che domani stesso il caro vecchio presidente Obama mi chiami per dirmi che ha trovato un buon lavoro per me, così da ripagarmi tutte le ore passate a tifare per lui mentre sgranocchiavo popcorn davanti alla nostra tv ascoltando i nostri giornalisti che ci riproponevano fino alla nausea tutte le storie su di lui e su quel tizio che lo sfidava per la presidenza di un paese così lontano ma anche così vicino a noi.Adesso che tutto è storia ho sentito che il suo primo decreto per par condicio sarà, come hanno fatto tutte le nostre reti tv qui, di obbligare tutti i tv network statunitensi a cancellare

venerdì 7 settembre 2012

Pubblicato da DanyRod in




Da quando ho realizzato che brucerò all'inferno per i miei numerosi peccati, realizzati sia coscientemente che incoscientemente, perché come sapete la legge divina non ammette ignoranza, vivo il resto della mia deplorevole e inutile esistenza con la gioia di un condannato a morte che mangia il suo ultimo pasto prima di andare al patibolo.
Nonostante la mia presunta riluttanza a finire in un posto così ignobile a detta di alcuni, sono felice perché sarò in buona compagnia, anzi credo che l'inferno sia il posto più affollato dell'aldilà. Mi vedo già a fare i bagni nella lava bollente, con la mia pelle sempre abbronzata color bruciore, e mia moglie che mi dirà "tesoro vuoi che ti faccia un massaggio con le pietre bollenti?. Vedo i lati positivi, come quando mia moglie mi accuserà di averne mollata un'altra e io le risponderò che ciò che sente è soltanto lo zolfo dell'atmosfera infernale, oppure quando mi accuserà che i miei piedi puzzano di marcio e io le farò notare che in effetti stiamo marcendo per l'eternità. Già, staremo insieme anche per l'eternità, e sarà sicuramente un inferno! Speriamo che non mi dica di stare attento a non prendere un colpo di calore...